Home >> Notizie >> Prima sconfitta stagionale per la Fortitudo Bagheria 2003 che si arrende al Palermo per 2 a 0. La cronaca di un nostro tesserato.

Prima sconfitta stagionale per la Fortitudo Bagheria 2003 che si arrende al Palermo per 2 a 0. La cronaca di un nostro tesserato.

fortitudo-pa

Va in scena domenica  a mezzogiorno il big match contro il Palermo. La partita comincia alle ore 12,00 allo stadio Comunale di Bagheria; la Fortitudo Bagheria entra in campo con la consapevolezza di non essere inferiore, neanche a una blasonata come l’ U.S. Città di Palermo. Per quanto riguarda i padroni di casa, importante il rientro di Flavio De Simone(fuori per infortunio) e di Jordan Barone. La Fortitudo parte subito bene sin dal primo minuto portandosi all’attacco e mandando a tiro un giocatore pericoloso quale Andrea Grado che sciupa diverse occasioni da goal nel corso del primo tempo. Comunque la vera prima occasione arriva dalle file del Palermo con il numero 3 che calcia di poco a lato. Subito dopo Flavio De Simone sfrutta la sua velocità per arrivare facilmente al limite dell’area avversaria, dove mette dentro un traversone per Andrea Grado che sbaglia clamorosamente sotto porta. Ma è il Palermo a portarsi per primo in vantaggio con una bella azione conclusa con l’inserimento vincente del numero 7 su assist dell’esterno sinistro. La Fortitudo reagisce bene alla botta e si rovescia in avanti alla ricerca del goal del pareggio. Infatti, pochi minuti dopo, Cancilla Clara spreca una buona occasione su un rinvio sbagliato del portiere avversario. Successivamente la formazione ospite ci prova ancora con il numero 9 che, a tu per tu con il portiere, sciupa una ghiotta occasione. Sul finire della prima frazione di gioco l’ultima opportunità che finisce nuovamente sui piedi di Grado Andrea che divora incredibilmente un goal già fatto a porta sguarnita. Si va così al riposo con un 1-0 a favore dei rosanero. L’allenatore Emanuele Montevago  prova a dare una scossa ai propri ragazzi dispiaciuti, poiché il risultato non li premia, viste le tante chance che hanno avuto nel corso del primo tempo. Nel secondo tempo, il tecnico opta per gli innesti di Piraino Vincenzo, Candido Marco e Bondì Antonio che ce la metteranno tutta per cambiare la sorte della gara. A sorpresa, il Palermo, si sbilancia in avanti alla ricerca del raddoppio con il numero 9 che fallisce, mandando la palla alta sopra la traversa. Al ventesimo della seconda parte d’incontro, il numero 7 bagherese Bondì Antonio, tira fuori di poco provocando il rammarico di tutta la squadra. A questo punto la Fortitudo prova disperatamente a riagguantare il pareggio con la formazione che si riversa nella metà campo rosanero. Proprio quando i padroni di casa esprimono il miglior gioco, arriva il secondo goal in contropiede del Palermo che ne approfitta con il neo entrato Ganci che chiude la partita negli minuti del match. In seguito l’arbitro segnala quattro minuti di recupero che si esauriscono con il triplice fischio delle 13,35.  A fine partita, come ormai tradizione nelle gare disputate in casa dalla Fortitudo, i giocatori di entrambe le squadre si riuniscono a bordo campo per scambiarsi i reciproci complimenti e mangiare insieme una crostata. Da ricordare la prestazione della squadra bagherese che ha perso 2-0 ma che ha dimostrato di giocarsela con squadre forti come il Palermo. Una partita in cui la Fortitudo non ha sicuramente demeritato, arrecando difficoltà ai rosanero che sono stati più freddi nella finalizzazione. Dopo il riposo di domenica prossima, la Fortitudo Bagheria dà appuntamento a domenica 13 novembre in casa contro il Villabate Calcio.

M.B.

crostata-2crostata1

Share This: