Home >> Notizie >> Fortitudo Bagheria vs CEI raccontata attraverso la cronaca di un nostro tesserato.

Fortitudo Bagheria vs CEI raccontata attraverso la cronaca di un nostro tesserato.

Ai nastri di partenza il campionato giovanissimi regionali fascia B che vede interessata la squadra della Fortitudo Bagheria 2003 allenata dal mister Emanuele Montevago che ha lavorato a lungo per far arrivare il gruppo in forma per questo torneo giovanile. La prima partita vede fronteggiare la Fortitudo Bagheria contro il CEI. L’incontro  si svolge al Comunale di Bagheria nella domenica del 16 ottobre 2016 con fischio d’inizio alle ore 12,00. L’allenatore adotta un  4-3-3 tanto provato in allenamento.  I giocatori che ospitano sono molto gasati e anche abbastanza in tensione per la gara che sta per cominciare. Alle 11,45 vengono chiamati in campo dall’arbitro della gara per effettuare l’ingresso sul terreno di gioco ed il calcio d’inizio. Le squadre si presentano subito restie nei primi minuti e si studiano fino alla prima occasione pericolosa che arriva dalle file della formazione del CEI con il centravanti che, dopo aver superato agilmente il portiere, viene fermato a porta vuota dal ritorno del numero 5 della squadra di casa Manuel Brocco che riesce a deviare in scivolata in angolo il tiro, salvando il risultato. La gara prosegue equilibrata con qualche sussulto talvolta della Fortitudo che non riesce comunque a finalizzare. Al  25′ il primo affondo della rosa bagherese con  una bella manovra del regista Barone Jordan che imbuca una bella palla per lo scattante attaccante esterno Andrea Grado che, dopo un dribbling andato a buon fine, cede la palla a Cancilla Clara che tira a lato.  Dopo alcuni anticipi difensivi, belle giocate, contropiedi potenzialmente rischiosi e qualche tiro sul fondo si va al riposo con il parziale di 0-0, dopo 35 minuti di equilibrio totale da ambe le parti. Successivamente il mister della Fortitudo opera dei cambi allo  scopo di dare una svolta a una partita ancora a reti inviolate. Inizia la seconda frazione di gioco con le squadre rivoluzionate e con tanta fame di vittoria da entrambe le compagini che si allungano, ma poche sono le conclusioni di rilievo degne di citazione. Si ricorda l’occasionissima a pochi minuti dal triplice fischio del capitano Cancilla Clara che, a seguito di un rinvio sbagliato del portiere avversario, si ritrova a tu per tu con l’estremo difensore, ma sbaglia clamorosamente tirando la palla alta sopra la traversa. Prima della segnalazione del recupero  le conclusioni degne di nota del neo-entrato Alessio Piazza che riesce a far sua la palla e prova un tiro velenoso dal limite dell’area che il portiere smanaccia in tuffo e il tentativo dai 40 metri del difensore centrale  Manuel Brocco che sfiora la traversa. Infine, da segnalare, il tiro-cross del trequartista numero 7 del CEI che sfiora il palo alla sinistra di Alex Durante che sembrava sulla traiettoria. La partita si conclude al 70′ con le rispettive formazioni che si salutano e poi festeggiano mangiando una crostata a fine partita. Alla fine del match ci concede un’intervista a caldo il tecnico della Fortitudo che si sente soddisfatto della prestazione generale e dell’atteggiamento della squadra, consapevole che si può migliorare viste le particolari doti tecniche dei suoi ragazzi. Secondo l’allenatore il risultato è stato giusto poiché la gara è stata abbastanza equilibrata, ma riferisce che si poteva anche perdere dopo l’occasionissima del quinto minuto del primo tempo e si poteva vincere negli ultimi minuti del confronto, quando gli avversari erano sotto dal punto di vista fisico. Il selezionatore tattico ci confida anche i tre migliori in campo per quanto riguarda i suoi allievi: Barone Jordan, che si è battuto a centrocampo fornendo palloni giocabili e giocate a tutta la squadra; Brocco Manuel, che si fa notare per il grande salvataggio del primo tempo che ha tenuto in parità la partita e per la figura di leader della difesa; infine è impossibile non concedere spazio ad Alessio Piazza che, successivamente la sua entrata in campo negli ultimi 15 minuti della sfida, è stato stimato dal coach per la sua grinta, la sua determinazione e la sua voglia di far bene. La Fortitudo Bagheria 2003 dà appuntamento a domenica prossima in trasferta contro il Buon Pastore dove cercherà i tre punti. Inoltre, si ricordano le assenze pesanti nell’ultima partita di Mattia Leone, Flavio De Simone, e Ciccio Lo Presti .

B.E.

fortitudo-cei

Da sinistra in alto: Mister Montevago, Barone Jordan, Cianciolo Mary, Grado Andrea, Raccuglia Vincenzo, Cancilla Clara, Cirrincione Cosimo, Brocco Manuel e Bondì Antonio.Da sinistra in basso: Piraino Vincenzo, Lanzavolpe Antonio, Rogas Pietro, Eucaliptus Pietro Christian, Piazza Alessio, Amato Alessandro, Candido Marco e Durante Alex.

Share This: